Come fare un giardino per le farfalle - prima parte

Commento: 0 Visualizzazioni: 156

Quali piante scegliere in un giardino per le farfalle?

Sicuramente a chi ama fare giardinaggio sarà passata nella testa di fare un giardino un po’ più speciale rispetto al solito prato verde con qualche fiore ... e allora perché non pensare di creare un giardino che richiami le farfalle e che diventi la loro oasi nella città?

Purtroppo sempre più spazi urbani sono ricoperti di asfalto e cemento, molti animali e in particolare gli insetti non trovano più habitat per vivere essendo stati eliminati i prati spontanei. Le farfalle e altri insetti utili come le api stanno avendo grandi problemi di sopravvivenza soprattutto nelle aree urbane perché non trovano più i fiori di cui si nutrono e spazi in cui deporre le uova.

Iniziare a coltivare piante che richiamano le farfalle sarà quindi un'ottima azione per l'ambiente naturale che riacquisterà biodiversità e inoltre sarà una gradevole sinfonia di bellezza per i nostri occhi. Basta che noi pensare alle ali colorate delle farfalle, agli sgargianti fiori multicolori che si apriranno di giorno o di notte e ai dolci suoni fruscianti del battito delle loro ali per capire che creare "un giardino per le farfalle" fa bene all'ambiente ma più bene lo fà al nostro cuore e ai nostri occhi.

Andiamo a conoscere quali sono i fiori amati dalle farfalle:

Le farfalle non hanno il senso del olfatto e quindi scelgono i fiori che hanno un aspetto molto colorato e appariscente. Sicuramente prediligono i fiori che producono abbondanti quantità di nettare e scelgono quello dal sapore più zuccherino.

Buddleia

1. La Buddleia è la pianta più conosciuta a questo fine tanto che viene chiamata "pianta delle farfalle". La buddleia è una pianta cespugliosa utilizzata principalmente per creare bordure e siepi. Esteticamente molto apprezzata fiorisce dalla fine della primavera sino a tardo autunno in infiorescenze a forma di spiga. I suoi fiori virano dal bianco, al rosa al lilla e sono estremamente profumati di dolce. Questo arbusto sempreverde è originario delle terre Americane e dell'Asia ma tiene coltivata nei giardini con successo anche in Italia.

Ortensia

2. L'Ortensia è un'altra pianta cespugliosa ornamentale molto apprezzata dalle farfalle. Le uova delle farfalle possono trovare riparo tra i suoi rami, come anche i bruchi e i bozzoli delle crisalidi di farfalla sono protetti dal vento. Le ortensie sono piante ornamentali che fioriscono in infiorescenze a forma di palla molto appariscenti. Il colore dei fiori varia al variare del pH del terreno, infatti con un substrato acido i fiori saranno azzurri mentre con uno meno acido virano al rosa o addirittura al rosso.

zinnia

3. La Zinnia è una pianta erbacea solitamente annuale e originaria del Messico. Esistono oltre 20 specie di zinnia e il suo portamento è di piccola pianta cespugliosa con foglie ovali color verde scuro e fiori a capolino simili alla margherita. I colori di queste infiorescenze sono moltissimi e persino esistono varietà bicolori e screziate che sono molto attrattive per le farfalle. Facile da coltivare non ha particolari esigenze e si adatta bene sia in vaso che in piena terra.

Verbena

4. La Verbena è anche essa una pianta originaria dell'America dove cresce perenne. Nei nostri climi invece difficilmente riesce a passare l'inverno anche se comunque fiorisce molto bene per tutta l'estate sino alla fine dell'autunno. Esistono numerose varietà di verbena e quelle più colorate sono le più amate dalle farfalle. I fiori sono profumati e ricordano le primule.

Lillà

5. Il lillà è una pianta arbustiva ornamentale che ha grandi foglie verdi scuro e che fiorisce in appariscenti pannocchie di colore blu viola. Le farfalle adulte amano questo tipo di infiorescenza e questa pianta è perfetta per proteggere sia le uova che i bruchi che persino le crisalidi di farfalla. Il lillà è una pianta erbacea originaria dell’Europa e dell'Asia quindi è facile da coltivare nel nostro clima e la sua fioritura è abbondante.

Dott.ssa Mira Tonioni.



Commenti

Lascia il tuo commento